Impianti aperti: la centrale operativa del telecontrollo SMAT aperta al pubblico

2018-05-15

Sabato 12 maggio l’azienda ha aperto per la prima volta il telecontrollo presso la sede aziendale in corso XI Febbraio.

In concomitanza dell’incontro con lo scrittore Marco Malvaldi, inserito negli eventi del Salone del Libro 2018, SMAT ha voluto valorizzare la consueta iniziativa Impianti Aperti e offerto la possibilità di visitare, per la prima volta, la Centrale Operativa del Telecontrollo SMAT.
I visitatori, guidati dal responsabile Giorgio Morello, hanno osservato le videate sui monitor che restituiscono, in tempo reale, i dati ottenuti dal sistema che telecontrolla la rete acquedottistica, gli impianti di produzione e sollevamento, adeguando l'erogazione ai fabbisogni dell'utenza. Il telecontrollo e telecomando degli impianti garantisce la continuità del funzionamento anche degli impianti di sollevamento delle reti fognarie e dei processi di depurazione.
Morello ha spiegato come il sistema può comandare pompe e serbatoi e, in caso di allarme, attivare le squadre fornendo, grazie ai dati archiviati, informazioni sul tipo di impianto e di intervento richiesto.
Tra le funzionalità del sistema, la creazione di archivi dei dati riguardanti la conduzione degli impianti, la consultazione ed il confronto con i consumi della giornata: una banca dati in grado di fornire la previsione dei consumi per le 24 ore successive. La curva dei consumi istantanei, confrontata con quella che rappresenta la previsione, permette di visualizzare come spesso queste risultino sovrapposte o lo scostamento sia minimo.
Il sistema inoltre monitora le acque del Po: portata, torbidità e temperatura.
Dalla sala SMAT del telecontrollo vengono anche monitorati e verificati in tempo reale gli oltre 170 Punti Acqua SMAT installati in più di 130 Comuni dell’area metropolitana torinese.
Il monitoraggio delle casette dell’acqua, permette di conoscere i litri di acqua erogata da ciascun chiosco, il livello di CO2 presente al loro interno, di calcolare il risparmio di plastica ottenuto ma, soprattutto, di tenere sotto controllo la qualità dell’acqua erogata.






www.smatorino.it