SMAT sostiene il Festival del giornalismo alimentare

2017-02-20

La conferenza stampa di presentazione si è svolta a Palazzo Birago venerdì 10 febbraio

Dal 23 al 25 febbraio la Biblioteca Reale di Torino si prepara ad ospitare la seconda edizione del Festival dedicato alla comunicazione del cibo, accogliendo esperti nazionali ed internazionali, esponenti di aziende e istituzioni, blogger e giornalisti di settore.
Un calendario rivolto agli addetti ai lavori ma aperto al grande pubblico, ricco di incontri, dibattiti, workshop, con una sezione off di show-cooking e sedute di degustazione presso alcune location storiche della città. I tre giorni di Festival saranno un momento di riflessione sulla qualità dell’informazione alimentare e soprattutto sulla responsabilità sociale di chi deve comunicare il cibo a dei consumatori sempre più attenti ed esigenti. Tra i temi che si affronteranno, anticipati in sede di conferenza stampa: le campagne contro gli sprechi e sulla sicurezza alimentare, i limiti della sostenibilità, dalla filiera agroalimentare all’acqua, i rapporti con i consumatori.
Ad aprire la conferenza stampa il Direttore del Festival, Massimiliano Borgia, che ha posto l’attenzione sulla responsabilità di fornire una comunicazione corretta “oltre a divulgare il tema dell’educazione alimentare, lo scopo principale di questa iniziativa – ha detto - è promuovere la “formazione” dei giornalisti di settore, dei blogger e più in generale degli informatori perché siano sempre più consapevoli dell’importanza di quanto stanno facendo”.
Guido Bolatto, Segretario Generale della Camera di Commercio di Torino ha preso la parola per parlare dell’iniziativa Maestri del Gusto, nata nel 2002 nell’ambito del Salone del Gusto. A seguire, l’Assessore regionale Monica Cerutti, ha presentato il progetto “Una Buona Occasione” contro lo spreco alimentare ed in particolare contro quello dell’acqua. L’Assessore al Commercio della Città di Torino, Alberto Sacco, ha evidenziato quanto l’aspetto enogastronomico e turistico del Festival sia di estremo interesse per la Città.
Il Direttore Generale dell’Istituto Zooprofilattico di Torino, Maria Caramelli, durante la conferenza stampa ha parlato del lavoro che quotidianamente le istituzioni devono svolgere “non solo per garantire ai cittadini il diritto ad un cibo autentico ma anche per fornire le giuste informazioni alimentari”.
A concludere gli interventi Ivo Tarantino, Direttore di Altroconsumo, nato nel 1973 con lo scopo di promuovere un consumo più consapevole attraverso una comunicazione trasparente.


www.smatorino.it